Gli interpreti


Ayumi Togo - Soprano

Ayumi Togo è nata in Giappone dove nel 2002 ha ottenuto il  Master di Specializzazione Vocale di Insegnamento Pedagogico all’Università Osaka Kyoiku. Nel 2009 ha vinto la borsa di studio della Rotary Foundation International e si è iscritta al Conservatorio della Svizzera italiana dove ha conseguito, sotto la guida di Mª Luisa Castellani, il Master of Arts in Music Performance nel 2011 e nell’ottobre 2013 il Master of Arts in Specialized Music Performance con il massimo dei voti e la lode.  Presso il Consevatorio della Svizzera Italiana ha inoltre affrontato lo studio della tecnica e del repertorio barocco con Mª Barbara Zanichelli. Dato il suo particolare interesse verso il repertorio contemporaneo ha poi deciso di concludere la sua formazione, sotto la guida di Luisa Castellani con un MAS Contemporary Repertoire, ottenuto nel giugno del 2016 con il massimo dei voti.

Nel 2010, nell’ambito del Festival WASABI di musica contemporanea della città di Lugano, ha eseguito cinque prime assolute scritte appositamente per lei da altrettanti compositori svizzeri, con notevole successo. Nel 2012 è stata invitata come solista dal compositore Xavier Dayer e dal direttore William Blank e ha partecipato alla tournée con l’ Ensemble Namascae / Ensemble contemporain dell’ Hemu cantando ai concerti e al festival “Archipel” di Ginevra. Nel 2013 ha interpretato la parte di Female Chorus nell’opera “The rape of Lucretia” di B. Britten diretta dal Mº A. Tamayo. Ad ottobre, nel concerto conclusivo del Master of Arts in Specialized Music Performance, ha collaborato come solista con l'Orchestra della Svizzera Italiana diretta dal Mº Marc Kissòczy e ha partecipato alla rassegna di Musica contemporanea a Torino con Fiarì Ensemble dove ha eseguito tre prime assolute del compositore Ruggero Laganà. Nel 2016 ha partecipato al festival “Suoni Riflessi” a Firenze con l’Ensemble cameristico del Conservatorio della Svizzera italiana diretta dal Mº Mario Ancillotti. Nel 2017 è stata la protagonista di “Trois Comtes de l’honorable fleur” di Maurice O’Hana sotto la direzione di A. Tamayo per il progetto “900 e Presente” di conservatorio della Svizzera italiana ed è stata invitata come solista del festival di Luigi Nono a Venezia (Isola Giudecca) e ha cantato “La fabbrica illuminata” composto da Luigi Nono. Nel 2020 canterà “La fabbrica illuminata” a Vienna per il progetto “900 e Presente”. Collabora con diversi compositori ed attori, tra cui Francesco Hoch, Gabriele Marangoni, Leo Kupper, Markus Zohner.


Mikako Yamashita - Violino
Studia all'Università delle belle Arti e Musica di Tokyo dove si è laureata. Si esibisce come solista con l'Accademia Lunex e al Festival di Salisburgo. É stata prima violinista dell'Image Quartet, esibendosi largamente con il gruppo in Giappone. Ha collaborato come aggiunto in varie orchestre: Tokyo Philharmonic Orchestra, New Japan Philharmonic Orchestra, Kanagawa Philharmonic Orchestra, Sapporo Philharmonic Orchestra, e Orchestra della Svizzera italiana.
Da alcuni anni é intensa anche la sua attività cameristica. Suona nel quartetto d'archi e oboe quintetto, ha tenuto regolarmente concerti in Ticino, Svizzera germania, Italia ecc.

Dal 2018, è stata inviata come violino di spalla dell’Orchestra Arcadia.



Bettina Rast-Kabuss - Violoncello
Bettina Rast ha conseguito il diploma di pianoforte, violoncello, matematica e pedagogia musicale in Germania. Dopo 5 anni di   insegnamento nelle scuole pubbliche si é trasferita in Ticino.

Attualmente suona in diversi complessi musicali ed accompagna l'euritmia musicale in alcune classi della Scuola R.Steiner di Origlio.

È attiva in qualità di insegnante di pianoforte e di musica insieme.







Taisuke Yamashita

Originario di Tanabe (Giappone).Ha studiato presso la TOHO Music school, il Conservatoire de musique di Ginevra.

È stato premiato in diversi contesti internazionali: Concorso “Cassadò” di Firenze, Concours de Genève e al “Maria Canals” di Barcellona. Membro dell'orchestra della Svizzera italiana, ora in pensione,  è attualmente docente nei corsi universitari del Conservatorio della Svizzera italiana. È membro fondatore del Quartetto di Lugano.



Francesca Gianoni - Flauto

Francesca Gianoni ha conseguito il diploma d’insegnamento con Ursula Stalder-Burkhard e il diploma di concertista con Philippe Racine alla Hochschule für Musik und Theater di Zurigo. Dopo aver insegnato per quasi due decenni a Zurigo, dal 2005 si è definitivamente stabilita in Ticino dove, presso il Conservatorio della Svizzera italiana, insegna flauto traverso alla scuola di musica e didattica del flauto nella sezione professionale. Svolge un’attività concertistica con formazioni da camera e dal 1990 dirige il coro femminile “La Coralina di Gnosca”.


Daniele Barbato - Clavicembalo / Pianoforte

Daniele Barbato si è diplomato in pianoforte nel 1996 presso il conservatorio “C.Pollini” di Padova con il M.° Renzo Cipriani. In seguito ha approfondito gli studi con Maria Tipo. Nel 1998 forma il duo pianistico Barbato-Giosmin specializzandosi nella ricerca e divulgazione del repertorio per pianoforte a quattro mani e due pianoforti, anche sotto la guida di importanti maestri di fama internazionale (Pier Narciso Masi) e conseguendo numerosi premi e riconoscimenti [2° premio Concorso "Luigi Nono" (Torino), Premio Speciale Concorso "Giulio Viozzi" ...]. Nel 2006 fonda l'associazione "Il Salotto della Musica" organizzando Festival e rassegne. Nel 2010 è nominato Segretario Generale della fondazione dedicata a Gabriele Bianchi (1901-1974) .

Dal 2012 vive in Svizzera dove fonda l'associazione culturale AMULETI e affianca l’attività di docente a quella di compositore e organizzatore di eventi. Dal 2019 collabora con l’Orchestra Vivace della Riviera in qualità di clavicembalista.





 .